Benvenuti

... Buona navigazione!.
→ Sei qui:





Le rune sono le lettere dell' antico alfabeto dei popoli nordici, e in tempi remoti venivano usate all'interno dei rituali di divinazione e a scopo propiziatorio, esse vengono spesso descritte come l' antica lingua degli Dei ed eroi, e la loro assenza ci è stata tramandata tramite le fiabe,  leggende e miti.
Le rune sono segni ricchi di significato e sono utilizzate per comprendere le leggi che regolano l'esistenza, infatti, se le lanciamo sul tavolo, possiamo cogliere il loro messaggio.
La parola runa deriva dal sostantivo norreno 'rùn' che significa 'segreto', mentre nella lingua tedesca il verbo 'raumen' significa 'bisbigliare, sussurrare' ... cosi il segreto delle rune potrebbe essere il riflesso di quel segreto che dimora dentro di noi, cosi le rune possono illuminare il nostro percorso,parlarci di tutte le influenze che ci circondano,offrendoci utili informazioni rispetto a quale cammino intraprendere per la nostra evoluzione.
Il più antico alfabeto runico codificato viene chiamato 'futhark' (che sarebbero le prime sei lettere del alfabeto) ed è di 24 segni, e veniva inciso su legno, pietra, o qualsiasi cosa che si potesse incidere.
Se impari a interpretare correttamente i misteri simbolici delle rune, puoi contare su un alleato formidabile su cui chiedere consiglio, la fiducia delle rune ti permetterà di raggiungere una conoscenza sempre più profonda di noi stessi.
Imparare il linguaggio delle rune può rappresentare un grande aiuto per approfondire la conoscenza della nostra mente, perché sono un mezzo di comunicazione del nostro subconscio.
Le rune vengono interpretate per predire il futuro, ma i loro consigli non devono essere interpretati come un semplice sguardo sul destino, ma come una preziosa giuda, che ci aiuterà a comprendere meglio la realtà, e ci danno un valido aiuto per adottare un determinato atteggiamento o decisioni, superando le nostre paure.




• La composizione delle Rune:
Le Rune hanno un ordine preciso, infatti ogni runa possiede una relazione particolare con quella che la precede, la segue, e con tutte le altre ... inoltre simbolizzano un cammino che percorre le diverse fasi relative al percorso  evolutivo del uomo (infanzia, l' età adulta, la maturità e la vecchiaia).
Le rune sono suddivise in tre gruppi e sono chiamati 'Aettir', e ciascuno di essi e composto da 8 Rune.

 Aettir di Freyja: l' inizio del percorso:
La prima famiglia è composta dai simboli più antichi, che fanno riferimento alla vita dei primi allevatori e coltivatori.
Le prime tre rune sono Fehu, Uruz e Thurisaz che sono relative al tema della sopravvivenza, le altre tre sono Ansuz, Raido e Kenaz che riguardano il significato dell' esistenza attraverso l' intelletto e l' esperienza, mentre le ultime due sono Gebo e Wunjo esse sono relative alla realizzazione nel mondo e della fertilità.
Cosi l' Aettir di Freyja ci parla della tappa iniziale del nostro cammino, una fase in cui iniziamo a capire in che modo funziona il mondo e la nostra vita, cosi le rune di questo Aettir vibrano di gioia, pace, benessere, successo, soddisfazione.

 Aettir di Heimdall: le grandi prove della vita:
Le rune di questo Aettir, che sono: Hagalaz, Nauthiz, Isa, Jera, Ehiwaz, Perth, Algiz e Sowilo, ci parlano delle grandi prove della vita, e ci insegnano a comprendere il senso profondo della vita, infatti, esse rivelano il nostro rapporto con la morte, con il dolore di una perdita di qualcosa o qualcuno.
Il percorso che ci mostrano queste rune, ci consentono di trovare chiarezza relativamente al tema del' esistenza, della morte,dell' amore, del potere e verso la sfera divina.

• Aettir di Tyr: la fine del percorso:
Queste rune ci parlano dello sviluppo concreto delle conoscenze che abbiamo appreso in quelli di Freyja e Heimdall, e di come vengono gestiti i diversi temi del esistenza.
Le rune di questo Aettir sono: Tyr, Berkana, Mannaz, Laguz, Ingwaz, Othila e Dagaz.

◆♦◆◊◆♦◆◊◆♦◆◊◆♦◆◊◆♦◆◊◆♦◆◊◆♦◆


• Il Wyrd: il destino o runa bianca:
Verso la fine del Medioevo, venne aggiunta la 25 runa, definita 'la runa bianca' perchè priva di incisione, e gli venne dato il nome di Wyrd (o runa di Odino) e rappresenta il fato.
Essa è rivelatrice di qualcosa di inaspettato, di qualcosa che cambia dentro di noi, la morte simbolica di una parte della nostra vita spirituale, preannuncia il cambiamento.
 
◆♦◆◊◆♦◆◊◆♦◆◊◆♦◆◊◆♦◆◊◆♦◆◊◆♦◆


» Consigli utili:


• Purificazione:
E' buona norma purificare le rune quando le usiamo per la prima volta, basterà lavarle con acqua pulita e limpida da una sorgente.

• L'ambiente e l' ora:
E' importante cercare un ambiente dove si è a proprio agio e dove nessuno ci possa disturbare, può essere lo stesso dove meditiamo o facciamo gli esercizi di Cristalloterapia, cosi la 'stanza' che abbiamo scelto, si carichi di energie positive,e con l' andar del tempo, è sempre più facile trovare uno stato di pace mentale e fisica.
Cerchiamo anche di tenere sempre lo stesso orario, ed il momento migliore è la sera, poiché, abbiamo terminato tutte le nostre faccende giornaliere (si spera!) e cosi ci possiamo dedicare un po' a noi stessi ... in relax.

• Quando conviene consultare le rune:
Le rune hanno sempre qualcosa da dirci, e non è necessario che una persona si trovi in una determinata circostanza per rivolgersi alle rune, sono sempre utili.

 I cristalli e le rune:
Se vogliamo aggiungere alla 'saggezza' delle rune, i benefici della cristalloterapia, posizioniamo un cristallo di acquamarina per favorire la chiarezza di pensiero e l'espressione, e possiamo mettere un cristallo bianco nel sacchetto dove teniamo le nostre rune, cosi favoriremo la loro pulizia e purificazione, da ottenere una maggiore chiarezza nei loro messaggi.

• Che cosa ci possono rispondere?:
Dobbiamo tener presente che siamo noi gli artefici delle nostra vita, e non possiamo aspettarci che l'oracolo runico si sostituisca a noi in tutto e per tutto...
evitiamo domande esplicite tipo "dovrei chiudere la mia relazione con questa persona?" oppure "devo accettare questo lavoro?"...e neppure è saggio adottare un atteggiamento eccessivamente passivo davanti alle rune, poiché il loro messaggio non dà risposte univoche, ma si serve di segni che ci aiutano a trovare nella nostra mente la risposta adeguata.

 Si possono prestare?:
Prestarle o no è una questione personale! se sappiamo di essere particolarmente condizionati dalle altre persone e che assimiliamo facilmente le loro vibrazioni,forse è meglio di non prestarle, se invece questo non è un problema, allora perché non farlo?.

• Come si lanciano le rune:
Prima di effettuare il tiro, dobbiamo meditare su ciò che vogliamo chiedere, quando lo abbiamo ben chiarito, estrarremmo le rune dal sacchetto e le mettiamo sul panno (ricordo, che e preferibile bianco) nel ordine in cui sono state estratte, senza cambiare l'ordine (mi raccomando!) non esiste una quantità definita per realizzare un lancio, magari si può prendere inconsiderazione il proprio numero fortunato.

 Si possono condizionare?:
Le lettura si effettua interpretando l' ordine di estrazione e di disposizione, praticamente è impossibile influire coscientemente sulla caduta delle rune.

 Che cosa accade se qualche runa non è favorevole:
Com'è logico le rune hanno diversi significati, alcuni favorevoli, altri no, se due o più rune ci forniscono indizi positivi, il panorama è positivo anche se c'è qualche runa sfavorevole.
Al contrario, allora ci troviamo davanti a una situazione che può essere difficile, tutta via, indipendentemente dalla quantità di rune favorevoli o sfavorevoli, se quella che lanciamo per ultima è propizia, vorrà dire che la situazione migliorerà, nel caso fosse sfavorevole 'ascolteremo' l'avviso e ci comporteremo di conseguenza.

 La lettura delle rune dritte e capovolte:
Sono nove, oltre a quella bianca, le rune che si leggono sempre nello stesso modo, mentre le altre sedici, a seconda di come escono dal sacchetto.

 I due significati di ogni runa:
E' necessario conoscere le 'due facce' delle rune, oltre a lasciare libero il nostro intuito, non dobbiamo dimenticare che indicano le possibilità di realizzazione, ma anche che ci sono sfide e inconvenienti, come ogni cosa, c' è il lato positivo e negativo.

• Come fare se le rune non rispondono alle nostre domande:
Capita a volte che le rune ci sorprendo con una risposta priva di qualsiasi relazione con le nostre richieste, questo può provocare confusione, in questo caso 'ascoltiamo' le rune, che ci indicano l 'esistenza di un problema che riguarda la nostra vita e che richiede un attenzione immediata.