Benvenuti

... Buona navigazione!.
→ Sei qui:



Oggi per il nostro appuntamento con il #fai_da_te, vi propongo il post di Carmen, che ci insegna come creare dei gessetti profumati con il borotalco... un idea fantastica.

» Cosa serve:
- Colla vinilica.
- 100 grammi di borotalco (circa 14 gessetti).
- Un recipiente.
- Del colore acrilico.
- O.E. a piacere.
- Stampini (in silicone).

» Come fare:
Prendi il recipiente e metti il borotalco, la colla e l' O.E., mescola per bene fino ad ottenere
una consistenza appiccicosa.
Metti il composto sul tavolo e inizia a modellare con le mani, aggiungi il colore acrilico, poi aggiungi la colla o ancora del borotalco per farla diventare morbida e che non si atta alle mani.
A questo punto, metti il borotalco negli stampini e lasciali asciugare per 48 ore.
Passate le 48 ore, togli i gessetti e usali come più ti piace.


La profumazione dura tantissimo tempo, anche più di 3 mesi, e si può rinfrescare mettendo qualche goccia di essenza sul gessetto.

→ Fonte: Lo dico lo faccio.



Benvenuti al 9° appuntamento con il nostro #Kitchen_Witch_Wednesday, oggi vi propongo una primo piatto che io amo moltissimo, vediamo insieme:

Categoria: primo piatto.
Tempo di preparazione: 20 minuti.
Tempo della cottura: 20 minuti circa.
Difficoltà: bassa.
Costo: medio.

» Ingredienti (per 4 persone):
- 10 fette di carne di vitello.
- 500 gr. di funghi porcini (o altri tipi di funghi).
- 60 gr. di burro.
- 1 spicchio di aglio schiacciato.
- Farina q.b.
- Prezzemolo q. b.
- Olio di oliva q.b.
- Sale e pepe q. b.

»» Come fare:
Pulite i funghi e tagliateli, poi infarinate le fettine di carne sia da un lato che dall' altro.
In una padella antiaderente, mettere a scaldare il burro e due cucchiai di olio, poi aggiungete la carne e fatela soffriggere su entrambi i lati, quando è pronta, spegnete il fuoco e coprite.
In un altra padella aggiungete lo spicchio d' aglio e il restante burro, cuocete e quando il burro si è sciolto, aggiungete i funghi, continuate a cuocere a fuoco medio fino a quando i funghi non faranno la propria acqua.
Aggiungete il sale, il pepe e un po di farina (per fare un sughetto molto buono) continuate a cuocere per altri dieci minuti circa, dopodiché aggiungete le fettine cotte in precedenza, lasciate andare il tutto per qualche minuto ancora, aggiungete il prezzemolo e aggiustate di sale se necessario.
Quando è pronto, spegnete e servite.

→ Rubrica ideata da: Mom's a Witch.

Post n. 12 | pubblicato il 26/11/14 | modificato il 26/11/2014
















Buonasera amici e ben ritrovati con gli #incantesimi_di_strega, oggi vediamo un altro incantesimo per purificare la casa, a differenza dell' altro metodo (che potete trovare qui) questo serve per purificare una stanza sola.

» Cosa serve:
- Tre candele bianche.
- Incenso di sandalo.
- Il calderone (o una pentola).
- Un foglio di carta.
- Una penna nera (o blu).

»» Come fare:
Scrivete sul foglio una piccola preghiera di purificazione, come questa:

'Questa stanza desidero purificare,
Da ogni negatività la voglio liberare.
Questa è la mia volontà, questo è il mio agire,
Che ogni pensiero malvagio possa in fretta sparire!'.

Poi mettete al centro della stanza le tre candele in modo da formare un triangolo, adesso accendete le candele e l' incenso.
Ripetete la preghiera, visualizzate una luce che si espande in tutta la stanza eliminando ogni traccia di negatività presente.
Passate, facendo attenzione, il foglio su una candela e lasciatelo bruciare interamente nel calderone, quando è tutto bruciato, sotterrate i resti nel giardino (o in un vaso) oppure gettateli in un fiume.


 Fonte: Sentiero Wicca.
Post n. 13 | pubblicato il 25/11/2014 | modificato il 25/11/2014



Buongiorno amici e buon inizio settimana, e ben ritrovati con l' 11° appuntamento del #weekly_life.
Le tre cose migliori sono state:
- Ho concluso tutte le pratiche per il corso, non vedo l' ora che inizi. #because_im_happy.
- La mia pizza fatta in casa è uscita divinamente! sto diventando bravissima.
- Per fortuna è ritornato il Sole.
Le tre cose peggiori:
- Questa settimana non è andata poi cosi male.
- ...
- ...
Rubrica ideata da: il portale segreto.
Post n. 25| pubblicato il 24/11/14 | modificato il 24/11/14



Benvenuti al nostro appuntamento con la rubrica dei #incantesimi_di_strega, oggi vediamo un incantesimo molto semplice per combattere la paura:

» Cosa serve:
- 10 gr. di Timo.
- 10 gr. di Rosmarino.                                                                                                                     
- Una tazza di colore rosso.

» Come fare:
Prepara la tua tisana come fai abitualmente.
Mettila nella tazza rossa e ponila per qualche minuto, sotto i raggi del Sole.
Prima di berla, recita queste semplici parole, per tre volte:

'Io no ho paura'.

Mentre la bevi, pensa al suo calore ed al suo aroma come ti rafforza interiormente.


Fonte: 
Lolly magic.
- Mio B.O.S.

Post n. 7 | pubblicato il 18/11/2014





Conosciuta in tutto il mondo come Halloween o Vigilia di tutti i Santi, è l' unica festività che riguarda i defunti e definisce in modo completo il ruolo della morte nel ciclo della vita.
In molte culture e l' ultimo giorno dell' anno e così diventava un' occasione per chiudere tutte le questioni lasciate in sospeso, gli agricoltori mettevano da parte il raccolto lasciando marcire nei campi ciò che restava in tributo a Madre Terra, e i debiti venivano saldati ... insomma, tutto ciò che poteva pregiudicare la buona sorte dell' anno nuovo.
La funzione principale di questa giornata, riguardava le persone defunte durante l' anno, era importante che avessero un riposo tranquillo e dato che il velo tra il mondo fisico e quello spirituale, è molto sottile a Samhain era un giorno eccellente per occuparsi di ciò.
Anche oggi, come i nostri antenati, ci prendiamo cura dei defunti, li invitiamo nei nostri cerchi, offriamo loro tranquillità, li onoriamo e riconosciamo i loro meriti, poi li riaccompagniamo oltre il velo, dove possano riposare fino a quando non ritorneranno a vivere sulla Terra.
E' l 'unico momento dell' anno in cui i loro messaggi sono forti e chiari, così dobbiamo tenere a portata di mano una penna e un foglio, per scrivere ciò che ci diranno, non si sa mai che si perda qualche cosa.


Il post non è finito...