Benvenuti

... Buona navigazione!.
→ Sei qui:





Ciao a tutti, avete mai pensato di fare il sapone fatto in casa? nooooooo?!?!! allora cosa aspettate a crearlo da voi ed a iniziare a risparmiare un pochino? mia nonna lo faceva cosi:

• Primo metodo - base (senza profumazione)

» Cosa serve:
- 1 litro di olio di oliva (già usato e primo di residui).
- 120 g. di soda caustica.
- 300 ml. di Acqua distillata.
- Mascherina.
- Guanti.
- Occhiali.
- Un mestolo.
- Una bilancia da cucina.
- Un contenitore di plastica per contenere la soda caustica.
- Una pentola di acciaio grande.
- Un frullatore ad immersione.
- Un termometro da cucina.
- Contenitori riciclati in plastica (creme spalmabili etc.) o stampini.
- Uno strofinaccio pulito.


»» Come fare:
- Prima fase - preparazione del tutto:
Prepara il tavolo dove lavori con tutti gli utensili a portata di mano.

- Seconda fase - preparare la soluzione caustica:
In una camera vuota di mobili (non si sa mai), metti il contenitore di plastica e aggiungi l' Acqua distillata.
Indossa i guanti, gli occhiali e la mascherina, poi con molta attenzione aggiungi la soda caustica, versa piano piano e mescola con cura, finché la soda non è ben sciolta.
La soluzione comincia a scaldarsi e a fare un pochino di fumo, (ma non preoccuparti è normale) adesso, versa la soda nel contenitore di plastica e copri il tutto con uno lo straccio (deve rimanere ben caldo).

- Terza fase - preparazione dell' olio:
Prendi l' olio e mettilo a scaldare a fuoco basso, la temperatura non deve superare i 45°.

- Quarta fase - l' emulsione:
Rimetti (sempre se non li hai tolti) la maschera, gli occhiali e i guanti.
Controlla la temperatura della soda e dell'olio, se entrambi sono a 45° mischia il tutto e con un frullatore, incomincia a frullare (alterna con il frullatore acceso e spento, cosi non rischi di fondere il motore) ad ogni modo non smettere mai di girare.
Adesso, l' emulsione comincia a sbiancare ed addensarsi, continua sempre a girare (può durare dai 15 a 50/60 minuti).

- Quinta fase - il nastro:
Man mano che si frulla, la miscela diventa sempre più densa, bisogna arrivare al cosi detto 'nastro' (si raggiunge quando si prende un po' di composto con il mestolo e lo si lascia ricadere sul resto del composto, e questo si deposita sulla superficie restando in evidenza.

- Sesta fase - crea una forma:
Versa il sapone nello stampo.

- Settima fase - fare il gel e fase finale:
Il sapone si copre con la pellicola e poi si avvolge in una coperta e si mette a riposare in un luogo asciutto per almeno 24 ore.
Passate le ore stabilite, il sapone può essere tolto dallo stampo, tagliato a fette e messo a stagionare per 4/8 settimane.
Passate queste settimane, è pronto per essere utilizzato.


• Secondo metodo - profumato

» Cosa serve:
- Tutti gli ingredienti citati sopra.
- 50 ml. di olio essenziale (della vostra essenza preferita).
- 2 cucchiai di fiori secchi triturati (a piacere).
- 1 cucchiaio di cannella (che da un po di colore e profumo naturale).

»» Come fare:
Ripeti tutte la fasi come sopra, tranne per queste due:

- Prima fase
In un piccolo contenitore, prepara la profumazione finale per il sapone per quando sarà pronto, metti i fiori, gli oli essenziali e la cannella (oppure solo uno di questi tre) poi mescola e riponi il tutto in un contenitore,
e lascia da parte un attimo.

- Sesta fase - crea una forma: e aggiungi il profumo:
Metti le erbe nella miscela, e versa il sapone nello stampo.


→ Note:
- Ricordo che questo sapone non fa nessuna schiuma.

→ Fonte:
- B.O.S. della famiglia.
- Il tuo sapone naturale di Edizioni F. Milano (ho preso spunto per le i passaggi).