Benvenuti

... Buona navigazione!.
→ Sei qui:






Witchy tools: oils (Strumenti da Strega: oli).





La Lavanda (Lavandula officinalis), è una pianta erbacea aromatica, che produce fiori dal tipico colore compreso tra l'azzurro ed il lilla, questa pianta è ricca di proprietà benefiche e può essere utilizzata per la cura della persona e della bellezza.
La lavanda è conosciuta fin dalle epoche passate, pare che il suo nome derivi dal suo utilizzo per detergere il corpo, che la vedeva in particolare impiegata per profumare l'acqua in cui gli antichi romani si immergevano per il bagno.

• Olio essenziale
L' olio essenziale di Lavanda si usa come rilassante, in caso di scottature ed infiammazioni della pelle.
Poche gocce, ancora meglio se diluite in un olio vegetale di base (come del semplice olio extravergine d'oliva), possono essere impiegate per strofinarle sulla pelle in caso di prurito causato dalle punture di zanzara al fine di ottenere un immediato beneficio.
Esso è inoltre considerato come l'olio essenziale rilassante per eccellenza, e viene ampiamente utilizzato per effettuare massaggi al fine di decontrarre i muscoli e come aggiunta ai sali da bagno da utilizzare per un pediluvio serale, affinché la sensazione di stanchezza e pesantezza avvertita agli arti inferiori possa essere alleviata il prima possibile.
L'olio essenziale è molto efficace in caso di mal di testa (basta strofinare una o due gocce sulle tempie per ottenere i primi benefici) e contro il raffreddore (esso può essere aggiunto al bicarbonato versato in acqua bollente per i classici suffumigi).




• Acqua floreale
In aromaterapia la Lavanda viene utilizzata per profumare e rinfrescare gli ambienti della casa, ma anche in caso di insonnia (è possibile vaporizzare dell'acqua floreale alla Lavanda nella propria stanza o sul cuscino o su un fazzoletto, prima di andare a dormire).

• Fiori
Essi possono essere raccolti e lasciati essiccare dopo averli riuniti in mazzetti, una volta raccolti ed essiccati, affinché mantengano il proprio aroma, i fiori possono essere conservati in scatole di latta o di cartone ben chiuse e collocate preferibilmente all'ombra e lontano da fonti di calore.
I fiori essiccati saranno utilissimi per comporre dei sacchetti fai-da-te per profumare la biancheria (sia pulita che quella nella cesta da lavare) e tutta la casa, per diventare uno degli ingredienti aggiuntivi per il sapone e candele, per la preparazione degli oleoliti (lasciandoli macerare per 3 settimane circa in un olio vegetale di base), per i classici infusi e decotti (per il lavaggio di ferite) e per i pediluvi.

• Infuso
L' infuso può essere assunto come bevanda dalle proprietà calmanti e rilassanti.
In questo caso i fiori secchi, possono essere abbinati a Melissa, Tiglio e Camomilla, per ottenere un infuso dal sapore gradevole, mentre, l' infuso preparato con sola Lavanda, può essere usato per combattere il mal di testa e presenta spiccate proprietà diuretiche.

• Come coltivarla sul balcone
La lavanda è una specie rustica che non gradisce annaffiature abbondanti e frequenti, può essere coltivata in vaso sul proprio balcone o nel proprio giardino come pianta decorativa ed allo stesso tempo utile, può essere esporta in pieno sole e non possiede particolari esigenze, se non quella di evitare che rimangano dei ristagni idrici nei sottovasi.
La lavanda fiorisce in primavera ed in estate e può essere raccolta lungo tutto il periodo della fioritura, anche se per usi erboristici si preferisce raccoglierla all'inizio della primavera.

• Fonte:
---> Green me.