Benvenuti

... Buona navigazione!.
→ Sei qui:

A - come Albero della vita



L'Albero della Vita costituisce la sintesi dei più noti e importanti insegnamenti della Cabalà.
È un diagramma, astratto e simbolico, costituito da dieci entità, chiamate sefirot disposte lungo tre pilastri verticali paralleli: tre a sinistra, tre a destra e quattro nel centro.
Il pilastro centrale si estende al di sopra e al di sotto degli altri due. Le Sefirot corrispondono ad importanti concetti metafisici, a veri e propri livelli al’ interno della Divinità, inoltre, esse sono anche associate alle situazioni pratiche ed emotive attraversate da ognuno di noi, nella vita quotidiana.
Le Sefirot sono dieci principi basilari, riconoscibili nella molteplicità disordinata e complessa della vita umana, capaci di unificarla e darle senso e pienezza, osservando la figura, noterete che le dieci Sefirot sono collegate da ventidue canali, tre orizzontali, sette verticali e dodici diagonali, ogni canale corrisponde ad una delle ventidue lettere dell’Alef Beit ebraico.
L'Albero della Vita è il programma secondo il quale si è svolta la creazione dei mondi; è il cammino di discesa lungo la quale le anime e le creature hanno raggiunto la loro forma attuale. Esso è anche il sentiero di risalita, attraverso cui l'intero creato può ritornare al traguardo cui tutto anela: l'unità del "grembo del Creatore", secondo una famosa espressione cabalistica.
L"'Albero della Vita" è la "scala di Giacobbe", la cui base è appoggiata sulla terra, e la cui cima tocca il cielo. Lungo di essa gli angeli, cioè le molteplici forme di consapevolezza che animano la creazione, salgono e scendono in continuazione, lungo di essa sale e scende anche la consapevolezza degli esseri umani.
Tramite l’Albero della Vita ci arriva il nutrimento energetico presente nei campi di Luce divina che circondano la creazione, tale nutrimento scorre e discende lungo la serie dei canali e delle Sefirot, assottigliandosi e suddividendosi, fino a raggiungere le creature, che ne hanno bisogno per sostenersi in vita, lungo l'Albero della Vita salgono infine le preghiere e i pensieri di coloro che cercano Dio, e che desiderano esplorare reami sempre più vasti e perfetti dell'Essere.
I tre pilastri dell'Albero della Vita corrispondono alle tre vie che ogni essere umano ha davanti:
l’Amore (destra), la Forza (sinistra) e la Compassione (centro).
Solo la via mediana, chiamata anche "via regale", ha in sé la capacità di unificare gli opposti, senza il pilastro centrale, l’Albero della Vita diventa quello della conoscenza del bene e del male, i pilastri a destra e a sinistra rappresentano inoltre le due polarità basilari di tutta la realtà: il maschile a destra e il femminile a sinistra, dai quali sgorgano tutte le altre coppie d’opposti presenti nella creazione.
L'insegnamento principale contenuto nella dottrina cabalistica dell'Albero della Vita è quello dell'integrazione delle componenti maschile e femminile, da effettuarsi sia all'interno della consapevolezza umana che nelle relazioni di coppia, spiegano i cabalisti che il motivo principale per cui Adamo ed Eva si lasciarono ingannare dal serpente fu il fatto che il loro rapporto non era ancora perfetto.
Il peccato d’Adamo consisté nell'aver voluto conoscere in profondità la dualità senza aver prima fatto esperienza sufficiente dello stato d’unità Divina, e senza aver portato tale unità all'interno della sua relazione con Eva, il serpente s’insinuò nella frattura tra i due primi compagni della storia umana, e vi pose il suo veleno mortale.
Dopo il peccato, l'Albero della Vita fu nascosto, per impedire che Adamo, con il male che aveva ormai assorbito, avesse accesso al segreto della vita eterna e, così facendo, rendesse assoluto il principio del male, adamo ha dovuto far esperienza della morte e della distruzione, poiché lui stesso aveva così scelto, tramite tali esperienze negative, il suo essere malato si sarebbe potuto liberare dal veleno del serpente, per ridiventare la creatura eterna che Dio aveva concepito. Analogamente, tutte le esperienze tragiche e dolorose, che purtroppo possono succedere durante la vita umana, sono tuttavia occasioni preziose per rendersi conto della distanza tra lo stato ideale, del quale conserviamo una memoria nel super-conscio, e lo stato attuale, esiste però una via più facile, più piacevole, la quale, pur non eliminando completamente l'amaro della medicina, ci permette già da adesso di assaggiare la gioia e perfezione contenuta nell'Albero della Vita, in misura variabile secondo le capacità di ognuno, essa consiste nello studio della sapienza esoterica: la Cabalà
Dopo aver perso lo stato paradisiaco del Giardino dell'Eden, l'umanità non ha più accesso diretto all'Albero della Vita, che rimane l'unica vera risposta ai bisogni d’infinità, di gioia e d’eternità che ci portiamo dentro, la via che conduce all'Albero è guardata da una coppia di Cherubini, due Angeli armati di una spada fiammeggiante a doppio taglio, ciò però non significa che la via sia del tutto inaccessibile.
Secondo la tradizione orale, i due Cherubini possiedono l'uno un volto maschile e l'altro un volto femminile, essi rappresentano le due polarità fondamentali dell'esistenza, così come si esprimono sui piani più elevati della consapevolezza, con il graduale ravvicinamento e riunificazione di tali principi, questi angeli cessano di essere i "Guardiani della soglia", il cui compito consiste nell'allontanare tutti coloro che non hanno il diritto di entrare, e diventano invece i pilastri che sostengono la porta che ci riconduce al Giardino dell'Eden, la loro stessa presenza serve da indicazione e da punto di riferimento per quanti stanno cercando di ritornare a Casa.
Non si tratta però di un lavoro facile, ognuno di noi, nella vita, deve confrontarsi con questa doppia distruzione, con una doppia caduta (fisica e spirituale, morale e umana), si tratta di una doppia crisi, sia a livello di vita pratica che di fede interiore, un'iniziazione, attraverso cui dobbiamo passare se vogliamo il merito di ritrovare la strada.
Nel piano più spirituale le dieci Sefirot diventano le "Dieci Potenze dell'Anima", dieci luci o sorgenti d’energia, che aiutano costantemente la crescita di coloro che sanno connettersi con esse, nel loro cammino di ritorno all'Albero della Vita.

• Fonte:
Albero della vita.


 Corrispondenze dei giorni

• Lunedì (giorno governato dalla Luna)
La sua energia è propizia per le attività che riguardano: la famiglia, la donna, il giardino, sogni profetici, sviluppo fisico, viaggi, cambiamenti, per la comunicazione a livello sottile, a rinforzare le relazioni sentimentali e le riconciliazioni, per la fertilità.

• Martedì (giorno governato da Marte)
La sua energia è propizia per le attività che riguardano: i conflitti, competizioni varie, gli uomini, la sessualità maschile, la giustizia, vincere qualsiasi lotta, pratiche negative, coraggio, distruzione, seminare le disarmonie, morte, sofferenza, allontanare i nemici e la cattiva sorte.

• Mercoledì (giorno governato da Mercurio)
La sua energia è propizia per le attività che riguardano: il campo artistico, per lo studio, apprendimento, insegnamento, miglioramento, la comprensione, per convincere, protezione dei propri beni, per l' incremento degli affari, difendersi dagli inganni, per le predizioni, per l' eloquenza, scongiuri, per evitare furti di ogni genere, per il commercio.

• Giovedì (giorno governato da Giove)
La sua energia è propizia per le attività che riguardano: il denaro, il successo, le questioni legali, la buona sorte, il gioco, soddisfazioni, amicizia, salute, per accrescere onori e ricchezze già in possesso.

• Venerdì (giorno governato da Venere)
La sua energia è propizia per le attività che riguardano: amore, amicizia, bellezza, accordi sia tra amici che di lavoro, la socievolezza, gentilezza, piacere, sereni viaggi e vacanza, al lusso, agli affetti, alla realizzazione dei desideri, per risolvere problemi di natura sessuale.

• Sabato (giorno governato da Saturno)
La sua energia è propizia per le attività che riguardano: per liberarsi dai nemici o dalla persone moleste, negatività, contro l' odio, per creare disastri negli affari, per dissipare gli ostacoli, alla morte, per purificare la casa, per comunicare con gli spiriti, meditazione.

• Domenica (giorno governato dal Sole)
La sua energia è propizia per le attività che riguardano: il successo, il lavoro, le amicizie, la salute, per il denaro, il gioco, i profitti in generale, desideri, per ottenere l' appoggio di altre persone, per fermare le ostilità, per superare gli ostacoli, la ricchezza, la speranza, per la guarigione, per eliminare le negatività.


Il post non è finito...






. Includiamo la frutta di stagione nella nostra alimentazione preparando una ricetta o consumandola dopo i pasti, magari lasciando anche delle offerte agli Dei.

Ho fatto una cena completa, con: pasta ai funghi porcini, involtini di zucchine, una bella torta alla nocciola, frutta di stagione e del buon vino. :) ( poi metterò le ricette).

. Tagliate una mela dalla parte in cui è visibile il "pentacolo" e create un amuleto protettivo.
Sto aspettando che si secca del tutto.

. Dedicatevi allo studio teorico delle bacchette magiche o fabbricatene una, se ve la sentite.
La mia bacchetta è in fase di 'aver voglia di crearla' :) ho già il pezzo di ramo, ma non ho tempo ne fantasia di crearla ;) prima o poi la farò.

. Raccontate come avete trascorso Mabon, allegando foto o video se volete.
Serata molto semplice e tranquilla.
Finito di cenare, ho aperto il cerchio fatto ciò che dovevo fare, e finito il tutto, una bella passeggiata in campagna.

Al prossimo mese.




Ho due gatti maschi (Speedy di 1 anno, e Spillo di 4) trovati tutti e due per strada, Spillo lo trovato assieme al mio compagno durante una camminata in campagna solo e impaurito e subito mi si è avvicinato, mentre Speedy la trovato il mio compagno l'anno scorso in una sera di pioggia, e subito il micio si è avvicinato a lui, cosi il mio compagno, mi ha fatto una sorpresa e la portato a casa nonostante non volevo più gatti, ma appena lo visto è scattata una 'scintilla' (anche con Spillo, ma con Speedy c'è stato un qualcosa di più).
Non ho capito subito chi poteva essere il mio 'aiutante' perché erano molto piccoli quando li ho trovati, e poi a me non piace dire subito 'si è lui' (anche se scatta qualcosa) quando non conosco niente, mi piace capire il suo carattere, cosa gli piace e non, etc, adesso posso dire a distanza di 4 anni che Spillo è associale, calmo e pacifico, e si fa coccolare pochissimo, mentre Speedy non mi molla mai, ogni cosa che si muove è buona per giocare (anche le mie gambe :) ) è stra coccolone, e molto furbo.
Come penso (e spero) si sia capito, il mio aiutante in primis è Speedy, medito è non mi lascia stare, cucino ed è sotto le mie gambe, dopo la doccia è li che mi asciuga lui, guardo la tele è viene sopra di me, insomma non mi molla mai!.







Ti senti vittima della cattiva sorte? nulla va per il verso giusto? i tuoi progetti sono già morti prima di nascere? prova questo antichissimo rimedio: la Bottiglia della Strega, meglio conosciuta come 'The Witch Bottle'.

Questa famosa bottiglia, veniva usata fin dal' antichità (l' ultima risale a circa 380 anni fa) per la protezione personale o della propria casa, molto potente e facile da fare.
Come questa bottiglia, se ne possono creare molte altre, la bottiglia della fortuna, del' amore etc... che vedremo più avanti, ma adesso ti insegno a fare questa.

Prima versione - tradizionale:

• Fase Lunare: Luna calante.
 Ora: mezzanotte.

.. Cosa serve:
- Una bottiglia di vetro con il tappo di sughero (o un contenitore ermetico).

- Una candela nera.
- Cose che tagliano (spilli, aghi, pezzi di vetro, rasoi, chiodi, ferro, etc...).
- Aceto q.b.
- Aglio pestato.
- Aghi di pino.
- Erbe di protezione (per un massimo di tre).
- Un ago (per pungerti il dito).
- Un po della tua urina.

.. Come fare:

Prepara l' altare come il tuo solito, prendi la bottiglia e metti tutte le cose che tagliano (facendo attenzione), le erbe, l' aceto e la tua urina, poi prendi l' ago e pungiti poco poco il polpastrello, fai cadere qualche goccia del tuo sangue dentro la bottiglia, metti anche l' ago usato.
Accendi la candela nera e ricopri il tappo con la cera, e prima che si asciughi, disegna una Runa o un pentacolo o anche la tua iniziale del nome di strega/one, quando è asciutto, chiudi la bottiglia e sigillala con la cera nera.
* Aspetta che si asciuga tutto per bene, poi metti la bottiglia al centro del' altare, e poni le mani sulla bottiglia, e recita così:


'Il dolore del passato 
non sarà mai più ritrovato,
questa candela nera mi aiuterà
a trovare la serenità.
Così è ... e così sarà'.

Lascia consumare la candela e metti la bottiglia dove la puoi vedere solo tu, e ogni mattina, guardala e immagina le energie cattive dentro li.



Il post non è finito...



Oggi voglio presentarti quattro sacchetti magici facili da fare, per la protezione e purificazione della casa, e per la protezione per te stesso/a.
I primi due sono per la casa, mentre gli altri sono per te, e tutti questi sacchetti, vanno fatti nella fase Lunare crescente.

 Sacchetto di protezione della casa n.1:

• Fase Lunare: Crescente.
• Giorno: Mercoledì.
• Ora: Dalle 15.00 alle 16.00.

.. Cosa serve:
- Colore della stoffa: bianco.
- Colore del nastro: bianco o blu.
- Pietra: acquamarina.
- 5 g. di buccia di aglio.
- 15 g. di sale grosso.
- 10 g. di curry.

.. Come fare:
Metti tutte le erbe dentro il sacchetto e poi chiudilo con il nastro facendo tre nodi inserendo anche la pietra.
Poi appendi lo vicino alla porta di entrata o alle finestre.


Il post non è finito...




• FEHU ---> dal 29 giugno ore 3.00 - al 14 luglio ore 7.59
• URUZ ---> dal 14 luglio ore 8.00 - al 29 luglio ore 13.59
• THURISAZ ---> dal 29 luglio ore 14.00 - al 13 agosto ore 18.59
• ANSUZ ---> dal 13 agosto ore 19.00 - al 29 agosto ore 23.59
• RAIDHO ---> dal 29 agosto ore 0.00 - al 13 settembre ore 5.59
• KENAZ ---> dal 13 settembre ore 6.00 - al 28 settembre ore 10.59
• GEBO ---> dal 28 settembre ore 11.00 - al 13 ottobre ore 15.59
• WUNJO ---> dal 13 ottobre ore 16.00 - al 28 ottobre ore 21.59
• HAGALAZ ---> dal 28 ottobre ore 22.00 - al 13 novembre ore 2.59
• NAUTHIZ ---> 13 novembre ore 3.00- al 28 novembre ore 7.59
• ISA ---> dal 28 novembre ore 8.00 - al 13 dicembre ore 13.59
• JERA ---> dal 13 dicembre ore 14.00 - al 28 dicembre ore 18.59
• EIHWAZ ---> dal 28 dicembre ore 19.00 - al 13 gennaio ore 0.59
• PERTHRO ---> dal 13 gennaio ore 1.00 - al 28 gennaio ore 4.59
• ALGIZ ---> dal 28 gennaio ore 5.00 - al 12 febbraio ore 9.59
• SOWILO ----> dal 12 febbraio ore 10.00 - al 27 febbraio ore 15.59
• TIWAZ ---> dal 27 febbraio ore 16.00 - al 14 marzo ore 20.59
• BERKANA ---> dal 14 marzo ore 21.00 - al 30 marzo ore 1.59
• EHWAZ --->  dal 30 marzo ore 2.00 - al 14 aprile ore 6.59
• MANNAZ ---> dal 14 aprile ore 7.00 - al 29 aprile ore 11.59
• LAGUZ ---> dal 29 aprile ore 12.00 - al 14 maggio ore 17.59
• INGWAZ ---> dal 14 maggio ore 18.00 - al 29 maggio ore 22.59
• OTHALA ---> dal 29 maggio ore 23.00 - al 14 giugno ore 3.59
• DAGAZ ---> dal 14 giugno ore 4.00 - al 29 giugno ore 3.59

• Fonte:
Il mistero delle Rune.